La Gabanelli al Quirinale? Allora, è meglio Ezio Greggio di Striscia la notizia

ezio_greggioCon tutto il rispetto, a me la Gabanelli fa venire l’orticaria, con quell’aria da direttrice di collegio femminile — austera, severa, chiama nel suo ufficio le alunne tenendo una bacchetta di legno dietro la schiena — che somiglia terribilmente alla Jessica Lange [è un complimento, io adoro Jessica Lange] che fa la suora in American Horror Story, Asylum. Non ho mai capito perché vinca dei premi di giornalismo, se non probabilmente per il fatto che i giornalisti che glielo assegnano — la maggior parte dei quali sono servili — si lavano un po’ la coscienza e dimostrano d’essere anche loro indipendenti. Er Pulitzer de’ noantri.
Non mi piace quel tipo di giornalismo che porta alla luce quello che è già sotto gli occhi di tutti ma che poi non scalfisce mai minimamente le cose come davvero stanno, propinato ogni volta manco stesse scoprendo il Watergate di casa nostra. Buon prodotto, Report, per carità, a me sembra più un buon prodotto di intrattenimento. A me annoia e quindi lo guardo poco e male.
Specializzarsi contro “la casta” è diventato un po’ una moda, dopo il gran successo delle inchieste e dei libri di Stella e Rizzo, che quando iniziarono furono davvero controcorrente. Perché non proporre Gian Antonio Stella al Quirinale, allora?
Perché il M5S — mi occupo di questa nomination solo per parlare di loro, alfine — è “ideologicamente” televisivo. Sembra che la loro cultura politica si sia formata guardando Michele Santoro e Ballarò, o più di recente le inchieste di Iacono o Piazzapulita. Ma Santoro è un arruffapopolo come Grillo, e quindi un chiaro competitor, per di più inaffidabile e troppo paraculo, per cui non può proprio entrare in pista.
La Gabanelli invece è proprio quel tipo di persona e di giornalismo adatto a una cultura universitaria media italiana, che non è il “ceto medio riflessivo” oggetto di attenzione e indagine sociologica appena qualche anno fa, e che forma buona base del pd e era il “cuore” del progetto veltroniano. No, qui siamo in piena alfabetizzazione di massa. O, quanto meno, il prodotto che lei e la sua redazione confezionano è di quel livello lì, medio basso. Imbarazzante spesso. Ma che certo, lo dico subito, non può essere il metro per una rappresentatività politica.
Peraltro con ascolti da terza rete, però con l’aria intellettuale. Seria, rigorosa, profonda. Niente di pop, per carità, e sono sicuro che Angelo Guglielmi e neppure Alessandro Curzi l’avrebbero voluta.
Ben prima della Gabanelli, è stato il programma Striscia la notizia di Antonio Ricci, condotto da Greggio e Iachetti, a dare la stura agli sfasci, agli sprechi, alle incongruenze, alle false promesse, ai tanti privilegi della casta politica. Con ascolti strabilianti. Riacchiappando — e rimescolando — quel filo di giornalismo da inchiesta che in Italia non ha mai avuto gran fortuna [e si capisce pure, quei pochi che l’hanno fatto davvero ci sono rimasti secchi, snoccioliamo dei nomi?]. Greggio e Iachetti sono popolari, sono plebei. Sono pop. Ci sono le veline e i siparietti. E poi, diciamola tutta, è un programma di Berlusconi, no?
Eppure non capisco perché non abbiano proposto Greggio. Quello fa giornalismo d’inchiesta partendo dal basso, non dalla casta dei giornalisti: chiunque si mette lì, con un microfono, insegue un politico o va in un qualche discarica o in un’area fabbricata con soldi pubblici e poi dismessa e fa il suo pezzo di cinque minuti. Insomma, sarebbe proprio il loro profilo.
Massì, io ce lo proporrei Sasà Salvaggio al Quirinale. Prendetelo in considerazione, amici del 5 stelle, per la quarta votazione. Chissà che chiacchiere con la Lombardi e Crimi. Uh!

Nicotera, 17 aprile 2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politiche e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...